Protezione dei Diritti Umani

8 marzo 2010

vedi poster contro la violenza sulle donne nel posto di lavoro

 

 

 

Dichiarazione scritta sulla protezione dei diritti umani nelle istituzioni chiuse

inoltrata dal Parlamento Europeo ai Governi degli Stati Membri.

 

DC\755340EN.doc PE417.156v01-00
PARLAMENTO EUROPEO
2004 2009
_
_
3.12.2008 0103/2008
DICHIARAZIONE SCRITTA
pursuant to Rule 116 of the Rules of Procedure
by Maria da Assunc,a~o Esteves, Jo Leinen, Ge’rard Deprez, He’le`ne Flautre and
Giusto Catania
on the protection of human rights in closed institutions
Lapse date: 26.3.2009
PE417.156v01-00 2/2 DC\755340EN.doc

0103/2008
Dichiarazione scritta sulla protezione dei diritti umani nelle istituzioni chiuse

Il Parlamento Europeo

— In relazione all’Articolo 6 del trattato sull’Unione Europea e agli Articoli 1, 3, 24 e 25
della Carta dei Diritti Fondamentali,

— In relazione alla regola 116 e alle sue procedure,

A. considerando che l’obiettivo principale dell’Unione Europea e la costruzione di un mondo piu` umano e piu` giusto

B. considerando che istituzioni chiuse come case di protezione sociale per anziani e per minori, prigioni e altri luoghi di internamento, sono lontani dal controllo critico della pubblica opinione e per questo tendono ad essere dimenticati dai leaders politici.

C. considerando che l’isolamento e la dipendenza delle persone istituzionalizzate facilitano spesso gravi violazioni dei diritti umani e che quindi si richiedono azioni forti per ripristinare tali diritti,

1. Invita la Commissione e il Consiglio a coordinare misure e legislazioni al fine di controllare la situazione dei diritti umani nelle istituzioni chiuse:
– l’ispezione delle istituzioni chiuse dovrebbe essere condotta non solo da strutture ufficiali, ma anche da gruppi di cittadini provenienti da organizzazioni non governative che rappresentino la societa` civile e che siano espressamente autorizzati per legge;
– I cittadini che fanno le ispezioni nelle istituzioni chiuse dovrebbero il potere di entravi liberamente; i loro atti dovrebbero corrispondere, a tutti gli effetti, all’esercizio di un dovere legale
duty;
– I cittadini dovrebbero verbalizzare le conclusioni delle loro ispezioni alle autorita` competenti degli Stati Membri che, a loro volta, dovrebbero proporre riforme o misure urgenti;

2. Chiede al suo Presidente di inoltrare questa dichiarazione, insieme ai nomi dei firmatari, alla Commissione, al Consiglio e ai Governi degli Stati Membri.